Caso

Scopri come l'ospedale di Sligo nell'Irlanda occidentale ha ridotto i costi e ha risolto il problema del Delta T con le soluzioni intelligenti di Grundfos

C'è una differenza enorme tra ciò che avevamo prima e ciò che abbiamo ora. Questo per noi è un passo molto positivo nel controllo dell'energia per il riscaldamento all'interno dell'ospedale.

Declan McGoldrick, Project Manager presso Sligo University Hospital

L’ospedale universitario di Sligo aveva un impianto a caldaia e un sistema di riscaldamento "molto inefficienti", afferma Declan McGoldrick, del dipartimento HSE Estates dell’ospedale. Le pompe di circolazione erano pompe a velocità costante. Erogavano acqua calda a una temperatura media di 130° C.

“Le tenute si stavano rompendo. Le pompe stavano causando tantissimi problemi di manutenzione. I circuiti di riscaldamento qui all'ospedale universitario di Sligo sono molto lunghi. Di conseguenza, c’erano sempre notevoli perdite dai tubi. Il nostro Delta T non era affatto efficiente e molto più basso rispetto al progetto originale".

Da sinistra, Michael O’Brien e Declan McGoldrick dell'HSE Estates Dept. presso l’ospedale universitario di Sligo, con Liam Kavanaugh di Grundfos Irlanda nella sala caldaie dell'ospedale.

La soluzione

L'ospedale ha aggiornato il suo locale caldaie, sostituendo le pompe a velocità fissa con le pompe intelligenti Grundfos MAGNA3 e TPE3. "Le pompe Grundfos possono autoregolarsi in base al particolare carico del circuito", afferma Declan McGoldrick. Le pompe hanno risolto il problema del Delta T. “Utilizziamo le statistiche della temperatura nei tubi di ritorno per determinare il Delta T tra la mandata e il ritorno e questo ci consente di calcolare la potenza termica della pompa. La portata di massa può essere calcolata tramite la pompa stessa".

L'ospedale ha aggiornato il suo locale caldaie, sostituendo le pompe a velocità fissa con le pompe intelligenti Grundfos MAGNA3 e TPE3

Un mondo di differenza

"Con il nostro nuovo sistema di pompaggio, abbiamo ridotto il consumo di elettricità del 70-80%", afferma Declan McGoldrick. Questi risparmi sono ulteriormente ottimizzati tramite l’analisi dei dati sul funzionamento con l'app Grundfos GO, una piattaforma per il controllo delle pompe. Inoltre, l’Heat Energy Monitor delle pompe calcola automaticamente la potenza termica e le portate. Le pompe sono controllate da schede di comunicazione BACnet che utilizzano il sistema BMS dell'ospedale.

"Utilizziamo le informazioni di questo sistema per avere un migliore controllo su alcuni dei nostri processi all'interno dell'ospedale e per realizzare ulteriori risparmi." Il vecchio impianto dell'ospedale non prevedeva un sistema di comunicazione. “La pompa veniva semplicemente accesa. Non c'erano informazioni di ritorno dalla pompa. C'è una differenza enorme tra ciò che avevamo prima e ciò che abbiamo ora. Questo per noi è un passo molto positivo nel controllo dell'energia per il riscaldamento all'interno dell'ospedale. "

Applicazioni correlate

Trova le applicazioni Grundfos relative a questo argomento.