Demand Driven Distribution

Demand Driven Distribution

Scopri come puoi realizzare significativi risparmi finanziari gestendo la pressione con la soluzione di pompaggio intelligente Demand Driven Distribution. DDD può ridurre le perdite, i costi operativi e di manutenzione, aumentando al contempo l’efficienza e il comfort.

Per le società dei servizi idrici, la gestione della pressione rappresenta una grande opportunità per realizzare significativi risparmi finanziari.

In questo modulo, scoprirai come sia possibile ottenere un’efficace gestione della pressione utilizzando una soluzione di pompaggio intelligente per ridurre l’acqua non fatturata (NRW) e risparmiare sui costi energetici del pompaggio.

Vediamo insieme come funziona la soluzione di pompaggio intelligente di Grundfos chiamata Demand Driven Distribution, o DDD.

DDD integra il controller per pompe CU 354 Grundfos in un avanzato sistema di gestione della pressione.

Quando si combinano misurazioni continue della pressione di rete con un controllo intelligente della pompa, si ottiene un’efficace gestione della pressione nel sistema di distribuzione idrico.

Nell’ambito della soluzione DDD, i data logger del sensore di pressione sono posizionati in aree critiche della rete di distribuzione per fare proprio questo.

I dati della pressione, costantemente rilevati dalla rete, vengono trasmessi automaticamente una volta al giorno alla stazione di pompaggio tramite SMS. Un algoritmo di autoapprendimento Grundfos nel controller della pompa utilizza i dati della pressione di rete misurati, per un controllo dinamico proporzionale della pressione nella stazione di pompaggio, mantenendo la pressione nella rete a un livello predeterminato e stabile in ogni momento. 

In altre parole, il controller della pompa utilizza i dati della pressione della rete e ricrea quotidianamente un modello idraulico per determinare la pressione ottimale sulla base del setpoint della portata, per un corretto funzionamento della stazione di pompaggio.

L’aspetto veramente affascinante del sistema di gestione della pressione avanzato DDD è l’autoapprendimento e che ogni funzione è automatica. Il gestore dei servizi idrici deve solo inserire i valori critici della pressione di rete e DDD farà il resto: metterà perfino a punto il sistema subito dopo l’installazione.

Esaminiamo ora i vantaggi di un’efficace gestione della pressione per i servizi idrici. DDD offre due vantaggi immediatamente tangibili: la riduzione delle perdite e il risparmio energetico. Vediamo più da vicino questi e altri vantaggi di DDD:

Vantaggio 1 – Riduzione delle perdite:

Elevati livelli di acqua non fatturata compromettono gravemente la sostenibilità finanziaria dei servizi idrici a causa della perdita di ricavi e maggiori costi operativi.
 - La gestione ottimale della pressione mediante DDD stabilizza e riduce la pressione media, con una riduzione delle perdite media del 15% a seconda del materiale dei tubi e ai tipi di perdite
- Sebbene meno acqua venga circolata nella rete di distribuzione a causa del ridotto numero di perdite, la percentuale di acqua fatturata e pagata aumenta

Vantaggio 2 – Efficienza energetica:

I sistemi di approvvigionamento idrico consumano una grande quantità di energia nel corso delle molteplici fasi della produzione e dell’approvvigionamento idrico. L’eccessivo uso di energia è spesso dovuto al fatto che i gestori tendono a mantenere una pressione idrica troppo alta nella rete idrica e questa eccessiva pressione causa la rottura delle condutture.
• La riduzione della sovrappressione può generare una diminuzione dei costi energetici del pompaggio in media del 25%

Benefit 3 – Costi di esercizio e di manutenzione:

I servizi idrici devono affrontare diverse di sfide nella gestione delle loro reti di distribuzione, le quali dovranno essere radicalmente rinnovate nei prossimi 10-30 anni. Questi interventi saranno costosi, ma bisognerà dare loro la massima priorità.
• Una riduzione del 10% nella pressione comporta una riduzione del 10% dei costi per il controllo attivo delle perdite.
• Stabilizzare la pressione in un periodo di 24 ore consente di ridurre il tasso di rottura delle tubazioni. Gli studi mostrano che un abbassamento della pressione notturna del 16% può ridurre le rotture delle tubazioni del 50%

Vantaggio 4 – Maggiore comfort:

La soddisfazione degli utenti finali e l’immagine sul mercato, sono le principali preoccupazioni dei gestori dei servizi idrici, i cui clienti si aspettano che l’acqua sia erogata a una pressione sufficiente e stabile.
• Il DDD consente al gestore di impostare una pressione target per la rete e il controller assicurerà che questo obiettivo venga conseguito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, compreso i periodi di picco. Inoltre, grazie alla pressione stabilizzata, l’utente finale avrà un’esperienza più soddisfacente

Oltre ai vantaggi della riduzione delle perdite di acqua, del miglioramento dell’efficienza energetica, della riduzione dei costi operativi e del maggior comfort discussi sopra, l’impatto sui costi di manutenzione e riparazione a lungo termine è anche sostanziale, a causa dell’estensione della vita in servizio della rete.

Abbiamo visto come Grundfos Demand Driven Distribution aiuti a ridurre la frequenza e gli effetti delle rotture delle condutture dell’acqua, adattando il sistema alla domanda effettiva e stabilizzando la pressione, come menzionato in precedenza. Ciò consente di ridurre le spese e riduce inoltre il costo totale di proprietà del sistema di distribuzione dell’acqua.

Ricapitoliamo quello che abbiamo presentato in questo modulo:
- Il modo in cui DDD combina misurazioni della pressione di rete precise e un controllo intelligente della pompa alla stazione di pompaggio in base a queste misurazioni per un’efficace gestione della pressione
- Il modo in cui questo approccio riduce le perdite di acqua, migliora l’efficienza energetica, riduce i costi operativi e di manutenzione e aumenta il comfort
- La maggiore quantità di acqua fatturata, la riduzione del consumo energetico e dei costi infrastrutturali grazie a un minor numero di rotture delle tubazioni e alla più lunga durata della rete di condotte