Gestione della pressione con un serbatoio idrico a torre

Gestione della pressione con un serbatoio idrico a torre

Scopri come utilizzare un serbatoio idrico a torre per l’uso di emergenza, gestendo contemporaneamente la pressione idrica della rete.

Un serbatoio a torre o sopraelevato è una struttura costruita sopra il terreno, che dispone di attacchi alle tubazioni delle rete di distribuzione idrica e contiene un determinato volume d’acqua.

In questo modulo ti illustreremo come mantenere nella tua rete un serbatoio idrico a torre per applicazioni d’emergenza, pur permettendoti di gestire la pressione della tua rete.

Il compito principale di un serbatoio idrico a torre è di stoccare grandi volumi d’acqua in una struttura sopraelevata, e di mantenere la pressione nella rete di distribuzione. I serbatoi pensili possono essere utilizzati per ridurre l’impatto delle variazioni di domanda perché fungono da vasi di compensazione. Il livello del serbatoio dell’acqua diminuisce durante i picchi di consumo e aumenta quando la domanda è bassa.

Grazie all’asservimento ad inverter, al controllo proporzionale della pressione e alla connettività alla rete dati, la tecnologia consente di migliorare sensibilmente la gestione nelle reti di distribuzione.

Questo significa che i serbatoi pensili non sono più necessari; e le aziende idriche sanno bene quali sono i vantaggi derivanti dell’eliminazione di questo tipo di serbatoi dalla rete. Tuttavia, per un comune può essere difficile accettare di non disporre più nel suo territorio di un determinato volume d’acqua stoccato in un serbatoio sopraelevato per affrontare tutte le eventualità.

E infatti la soluzione non deve essere questa. È possibile avere un serbatoio a torre d’emergenza senza che ciò abbia un impatto sulla pressione delle rete e senza che limiti la possibilità di ridurre la pressione nella rete stessa.

La soluzione è rappresentata da una piccola pompa booster di pressione, che alimenta l’acqua nel serbatoio, e di una valvola di controllo idraulico a due vie, che permette di estrarre l’acqua dal serbatoio stesso.
In questo modo puoi disporre di un serbatoio pensile pieno d’acqua di qualità per situazioni d’emergenza e gestire al contempo la pressione nella tua rete idrica.

Ecco come funziona.

Il serbatoio a torre erogherà l’acqua nella rete.
Quando l’acqua del serbatoio raggiunge un livello minimo, la valvola di controllo si chiude, bloccando l’erogazione nella rete.
Nel frattempo si accenderà la pompa che alimenterà l’acqua dalla rete nel serbatoio.
Quando l'acqua nel serbatoio raggiunge il livello massimo la pompa si ferma. Questo ciclo si ripeterà sempre perché la valvola di controllo si riaprirà e regolerà la portata dell’acqua nella rete senza interferire con la sua pressione.

Sarà possibile ridurre la pressione della rete pur mantenendo il livello del serbatoio in caso di emergenza.

Se la pressione della rete è troppo bassa, si aprirà la valvola di controllo per garantirne il livello minimo. Se invece la pressione della rete supera quella del serbatoio, la valvola di controllo si aprirà permettendo il riempimento del serbatoio senza utilizzare la pompa booster.

Per capire meglio la gestione della pressione per ridurre la pressione di sistema della rete, ti invitiamo a seguire il modulo 3.

Ricapitoliamo quello che abbiamo presentato in questo modulo:
• Come mantenere un serbatoio a torre nella rete idrica per applicazioni d’emergenza
• Come mantenere buona la qualità dell'acqua nel serbatoio
• Come configurare l'apparecchiatura per ridurre la pressione nella rete senza che l’acqua stoccata nel serbatoio a torre abbia alcun impatto.