Articolo

Edifici ad elevate prestazioni

Il consumo di energia mondiale può essere ridotto drasticamente con soluzioni di pompaggio più efficienti. Così facendo non si avrà soltanto un impatto positivo sui cambiamenti climatici e le emissioni globali. Miglioreranno anche le prestazioni degli edifici, il comfort degli ambienti interni e la sicurezza idrica.

Perché conviene ottimizzare gli edifici commerciali?

Per combattere il riscaldamento globale, le emissioni globali devono essere dimezzate entro il 2030

L'urbanizzazione progredisce con una rapidità sempre maggiore, accompagnata di pari passo dall'aumento delle esigenze energetiche e del tasso di emissioni globali. Attualmente i sistemi di pompaggio sono responsabili di una parte significativa dei consumi energetici globali, pari al 10%1.

La domanda globale di raffreddamento è raddoppiata in meno di 20 anni

Si stima che l'utilizzo dell'energia su scala globale aumenterà fino a quota 25% entro il 20502. Negli ultimi 20 anni, la domanda di raffrescamento a livello globale è quasi raddoppiata, rendendo imprescindibile il passaggio all'energia pulita e l'aumento dell'efficienza energetica.

Negli edifici commerciali, gli impianti HVAC rappresentano fino al 40% del consumo energetico totale

Poiché sia gli utenti finali, sia i governi spingono per avere una maggiore efficienza, gli impianti HVAC devono essere ottimizzati costantemente per limitare i costi, ridurre i consumi e abbassare i livelli di emissioni. Eppure, sono attualmente responsabili del 40% dei consumi energetici complessivi degli edifici3.

Aumentare l'efficienza e ridurre i costi degli impianti HVAC

Gli impianti HVAC sono responsabili del 40% dei consumi energetici complessivi degli edifici. Per limitare i costi e i consumi energetici è essenziale avere impianti efficienti dal punto di vista energetico. Grundfos iSolutions offre un'ampia gamma di prodotti intelligenti che consentono di ridurre la complessità e i costi operativi degli impianti senza sacrificare il benessere dell'utente finale. Guarda il video e scopri Grundfos iSolutions per gli impianti HVAC.

Le sfide tipiche

Al giorno d'oggi ci si aspetta che gli edifici commerciali abbiano ottime prestazioni per tutta la vita utile della struttura. Tuttavia, gli impianti HVAC che servono interi edifici possono essere molto complessi poiché sono costituiti da diversi componenti indipendenti. Questi componenti devono funzionare insieme integrandosi perfettamente nell'impianto, pertanto il rischio di guasti è significativo.

Spesso i progettisti sono costretti a stilare schemi di funzionamento e specifiche dettagliate in tempi molto brevi, con un rischio significativo di compiere errori di progettazione. Inoltre, di frequente scelgono pompe sovradimensionate che lavorano in corrispondenza del carico di picco, fornendo prestazioni eccessive rispetto alla domanda effettiva. Questo significa anche che molti impianti sono progettati in modo inefficiente e con materiali inadeguati e poco resistenti che determinano una riduzione delle prestazioni e un aumento dei consumi, portando a valori di CAPEX e OPEX elevati.

La messa in servizio e l'integrazione di componenti e soluzioni in un impianto BMS sono le fasi finali dell'attivazione e della consegna di un impianto HVAC. Sono però anche le fasi in cui si commettono più errori, si trascurano le buone pratiche e si omettono alcune procedure. Questi problemi possono essere dovuti a una formazione non adeguata del personale o alla mancanza di tempo sufficiente per svolgere tutte le operazioni necessarie. È inoltre possibile che i manuali dei componenti e delle soluzioni scelte non rappresentino una guida adeguata.

Molte persone si concentrano sul ridurre il CAPEX nelle fasi di progettazione e installazione, trascurando invece l'OPEX. Così facendo si rischia un aumento dei costi nel tempo poiché le pompe potrebbero funzionare in modo non adeguato o utilizzare modalità di controllo inefficienti. In queste situazioni possono crearsi problemi relativi al Delta T che determinano un consumo energetico effettivo da parte dell'edificio superiore a quello stimato in fase di progettazione. In definitiva, gli impianti obsoleti che non vengono utilizzati in modo ideale non sono in grado di garantire una climatizzazione interna adeguata e rendono insoddisfatti gli utenti finali.

Ottimizzazione degli impianti

Oggi, il 10% dell'energia elettrica utilizzata nel mondo viene impiegata dai sistemi di pompaggio. Se tutti passassero a impianti con pompe ad alta efficienza, il consumo mondiale su questo fronte si ridurrebbe del 4%1. È per questo motivo che l'ottimizzazione degli impianti HVAC può contribuire in modo significativo a combattere il cambiamento climatico e garantire prestazioni più elevate negli edifici.

È inoltre essenziale ridurre la complessità e i costi di esercizio degli impianti aumentando contemporaneamente il valore delle risorse e il benessere degli utenti finali. I componenti di un impianto devono lavorare insieme in modo perfettamente integrato, creando un vero e proprio ecosistema di soluzioni efficienti che si possano installare e mettere in servizio facilmente e che funzionino in modo affidabile per tutta la vita utile dell'edificio. Inoltre, con il progressivo aumentare dei requisiti relativi all'efficienza energetica, è importante che gli impianti HVAC garantiscano prestazioni elevate e bassi livelli di emissioni di CO2, riducendo al minimo consumi energetici ed esigenze di manutenzione.  

La soluzione

Grundfos iSOLUTIONS guarda oltre i singoli componenti e crea un sistema intelligente di pompe, sensori e software che si integrano perfettamente per ottimizzare le prestazioni di qualsiasi impianto HVAC. Grundfos iSOLUTIONS comprende una vasta gamma di soluzioni intelligenti ed efficienti dal punto di vista energetico che semplificano l'installazione e la messa in servizio, tengono traccia delle prestazioni degli edifici e provvedono al monitoraggio e al controllo degli impianti.


Ad esempio, è possibile ridurre significativamente i problemi legati alla complessità di progettazione dell'impianto ed a un'installazione e una messa in servizio inefficienti scegliendo le nostre soluzioni modulari e MIXIT, Grundfos MIXIT, che consentono di creare una soluzione integrata sostituendo i singoli componenti del circuito di miscelazione. I sistemi prefabbricati di Grundfos sono impianti interamente pre-assemblati in fabbrica, che vengono consegnati dopo essere stati collegati, collaudati e preparati alla messa in servizio per garantire un'installazione in loco semplice e rapida e un utilizzo privo di problemi.

Inoltre, Grundfos Distributed Pumping rappresenta una vera rivoluzione dal punto di vista del controllo degli impianti ad acqua raffreddata. Consente di utilizzare pompe intelligenti di taglia inferiore, invece di valvole di controllo e di bilanciamento, capaci di adattarsi alla domanda del sistema in funzione della temperatura dell'acqua raffreddata. Questo consente di ridurre il CAPEX, grazie alla taglia inferiore della pompa principale e al miglior bilanciamento dell'impianto. Si ha un comfort maggiore accompagnato da un risparmio energetico significativo.

Infine, con Grundfos BuildingConnect si ha a disposizione una panoramica di tutte le applicazioni di semplice consultazione, che permette di monitorare ogni impianto dal PC o tablet. BuildingConnect viene migliorato costantemente grazie a regolari aggiornamenti del software, che forniscono una soluzione sempre valida e al passo coi tempi.

Podcast: Edifici ad elevate prestazioni

Ascolta Bent Jensen, Global Commercial Building Services Sales di Grundfos che fornisce il suo punto di vista su come affrontare sfide, quali l'urbanizzazione e la crescita demografica, progettando e ottimizzando i nostri edifici commerciali affinché funzionino in modo più efficiente.


Puoi ascoltare più podcast sulla tua piattaforma preferita. 

Nessuna preoccupazione grazie a un contratto di manutenzione personalizzato

Scopri come un contratto di manutenzione personalizzato con Grundfos può ridurre i costi operativi, ottimizzare i tempi di attività e offrirti la massima tranquillità. Dedica qualche minuto a valutare le esigenze che il tuo contratto di assistenza deve soddisfare.

FONTI

Fonte1: Le emissioni globali di CO2 derivanti dalla produzione di energia ammontano a 12,5 Gt (2010), World Energy Outlook 2012, Agenzia internazionale dell'energia (AIE) 
https://www.iea.org/reports/world-energy-outlook-2020

Fonte2: Global cooling report (Rapporto globale sul raffreddamento); Agenzia internazionale dell'energia, giugno 2020 
https://www.iea.org/reports/cooling

Fonte3: Guide to Best Practice Maintenance and Operation of HVAC Systems for Energy Efficiency (Guida alle buone pratiche di manutenzione e utilizzo degli impianti HVAC per garantire l'efficienza energetica, gennaio 2012), Council of Australian Governments (COAG, Consiglio dei governi australiani), pagine 36-37 
https://www.airah.org.au/Content_Files/UsefulDocuments/DCCEE_HVAC_HESS_GuideToBestPractice2012.PDF

Altri articoli e approfondimenti correlati

Trova articoli correlati con ricerche e approfondimenti di Grundfos.