Articolo

Funzionamento inefficiente dovuto a una messa in servizio non corretta

Quando si provvede alla messa in servizio degli impianti di riscaldamento è una vera sfida ottenere la portata corretta, le migliori prestazioni e il massimo comfort possibile. Può rivelarsi più difficile del previsto, poiché gli impianti di riscaldamento di oggi sono strutturati e funzionano in molti modi diversi.


La sfida della messa in servizio di un impianto di riscaldamento

Tutti conosciamo gli effetti collaterali di una messa in servizio inadeguata:

  • Consumi energetici eccessivi
  • Rumorosità
  • Usura generale dell'impianto
  • Insoddisfazione dei clienti

Non è un problema semplice da risolvere. Quando si installa una pompa, molto spesso è difficile stabilire quale impostazione utilizzare: questa scelta è all'origine di molti problemi che tutti preferiremmo evitare. Tradizionalmente, si imposta la velocità della pompa dell'impianto in modo che eroghi una pressione e una portata idrica sufficienti a garantire il flusso d'acqua in tutte le aree dell'edificio. Ma questa non è sempre la procedura ideale.

Il problema delle impostazioni

Generalmente, per la maggior parte delle pompe è consigliabile utilizzare una determinata impostazione per garantire un funzionamento ottimale dell'impianto. Di seguito, sono illustrati i requisiti di due tipi di impianti molto comuni: quello a pavimento e quello a radiatori.

Riscaldamento a pavimento

Costituisce un modo efficiente per riscaldare un'abitazione, ma a causa della bassa temperatura dell'acqua in circolazione richiede particolare attenzione nella fase di messa in servizio (bilanciamento e impostazione della pompa).
Gli eventuali cali di pressione nel collettore dell'impianto di riscaldamento a pavimento sono sostanzialmente indipendenti dalla richiesta di calore/portata nelle singole aree. In altre parole, la pompa deve essere impostata su una modalità a pressione costante che mantenga uniforme la pressione differenziale per garantire una portata costante in ogni area indipendentemente dalle altre aree. È così possibile garantire una temperatura ambientale adeguata e il comfort del proprietario della casa, evitando sprechi energetici non necessari.


Riscaldamento a radiatori

I radiatori utilizzano invece apposite valvole termostatiche (TRV) che regolano il flusso d'acqua verso ogni radiatore a seconda della richiesta di calore. In questo modo è possibile garantire una temperatura ambientale adeguata e un comfort ottimale per il proprietario della casa.
In questo caso, una richiesta di calore/flusso ridotta determina cali di pressione minori all'interno di tubi e raccordi del sistema di riscaldamento per evitare che la pressione della pompa sia eccessiva e causi sprechi energetici o rumorosità delle valvole. La pompa deve essere impostata su una modalità di pressione proporzionale che regoli la pressione differenziale in funzione del flusso richiesto nell'impianto.


AUTOADAPT rende tutto più facile

I circolatori Grundfos sono disponibili con una gamma di opzioni che consente di trovare la giusta impostazione di controllo per ogni impianto di riscaldamento, indipendentemente dal fatto che il circolatore sia integrato in una caldaia, in una pompa di calore o sia una soluzione indipendente.

Il modo più semplice per eliminare la maggior parte delle preoccupazioni legate alla messa in servizio è scegliere un circolatore dotato della funzione Grundfos AUTOADAPT. Questa funzione regola continuamente le prestazioni della pompa in funzione della richiesta di calore effettiva per adattarsi, ad esempio, alla taglia dell'impianto e alle variazioni della richiesta di calore nei diversi periodi dell'anno. Questa funzione è in grado di individuare l'impostazione giusta per garantire un comfort ottimale riducendo al minimo il consumo energetico; rende inoltre la messa in servizio rapida, sicura e facile. Nel complesso, AUTOADAPT contribuisce a garantire il minor consumo energetico possibile, ottimizzando allo stesso tempo il comfort dei clienti nelle proprie abitazioni. 

I VANTAGGI DI AUTOADAPT

  • Comfort ottimale per i clienti
  • Riduzione al minimo degli interventi necessari
  • Riduzione del rischio di rumorosità dell'impianto