Articolo

Distribuzione del calore non uniforme negli impianti di riscaldamento domestici

Radiatori rumorosi, riscaldamento irregolare, spreco di energia: queste le principali lamentele dei clienti. Ma c’è un modo semplice per risolvere questi problemi: il bilanciamento idronico di Grundfos.


Bilanciamento idronico - un processo complesso

Fino ad ora, per bilanciare un impianto hai dovuto fare affidamento sulle impostazioni standard dei produttori, tabelle generiche o bilanciarlo in base alla tua esperienza o i suggerimenti dei produttori di radiatori o TRV (valvole termostatiche per radiatori).
Il risultato è che molto spesso gli impianti di riscaldamento non funzionano in modo efficiente. La ricerca ha dimostrato che l’82% degli impianti di riscaldamento degli edifici nella sola Germania nel 2017 era bilanciato in modo errato (CO2online, 2017).

Effetti di un bilanciamento non corretto

Il bilanciamento di un impianto di riscaldamento idronico eseguito male può rappresentare un vero problema, causando una distribuzione del calore irregolare.


Negli impianti di riscaldamento, un bilanciamento incorretto può avere diverse conseguenze:

  • Nelle caldaie a condensazione, un funzionamento non ottimizzato può causare un aumento della temperatura della portata di ritorno a causa della perdita di condensa, rendendo il sistema meno efficiente. L’introduzione delle caldaie a idrogeno aggraverà questo problema in futuro in quanto il combustibile non sarà così economico.
  • Per le pompe, la temperatura di mandata deve essere molto bassa per minimizzare i costi energetici e massimizzare le prestazioni.
  • Un aumento nella velocità della portata comporta anche un aumento del consumo di energia del circolatore e rumore nelle valvole termostatiche e nei radiatori.

    La soluzione a tutti questi problemi è un bilanciamento corretto, il quale tradizionalmente comporta la misurazione e la regolazione avanzate di ciascuna valvola, un processo che richiede tempo e non sempre adottato dagli installatori.


Il bilanciamento idronico secondo Grundfos

Il bilanciamento Grundfos richiede due cose:

  1. Che il circolatore installato negli impianti di riscaldamento sia uno dei seguenti:
    - ALPHA2 (Accessorio ALPHA Reader)
    - ALPHA3
    - UPM3 LIN

  2. Che l’app Grundfos GO Balance sia stata scaricata

L’app è compatibile con diverse tipologie di impianti di riscaldamento - inclusi i sistemi a radiatore bitubo e i sistemi di riscaldamento a pavimento, entrambi con valvole preimpostate - e può bilanciare facilmente un impianto in soli 5 step.

I 5 step del bilanciamento idronico con Grundfos

  1. Scaricare e aprire l’app Grundfos GO Balance
  2. Avviare il bilanciamento: l’app guiderà l’utente nel corso della procedura di bilanciamento idronico
  3. Aggiungere le misurazioni: per ogni stanza è necessario inserire le specifiche dell’ambiente, le specifiche del radiatore e le misure Q + H
  4. Bilanciare ciascun ambiente: al termine delle misurazioni, regolare ciascun emettitore di calore in base alla portata target calcolata
  5. Scaricare il report: al termine del bilanciamento idronico, è possibile scaricare la documentazione a supporto dell’operazione

Dopodiché, i tuoi clienti avranno un impianto che non solo garantisce un elevato comfort, ma in grado di offrire un risparmio energetico compreso tra il 5-20% ogni anno (Studio di FH Münster, 2015).